stampanti 3d resina

Stampanti 3D resina: le ultime novità per applicazioni professionali

Le stampanti 3D resina rappresentano uno strumento formidabile per la realizzazione di prototipi e parti finali realistiche e accurate fin nei minimi dettagli. Nella fascia delle stampanti 3D in resina per il mercato professionale, spiccano due marchi:

  • Stratasys, marchio di riferimento nella produzione di sistemi additivi professionali, che offre una gamma completa di stampanti 3D che utilizzano resine liquide (fotopolimeri) solidificate attraverso luce UV per creare prototipi, attrezzature e parti con un’ampia varietà di materiali e colori.
  • Formlabs, giovane azienda statunitense diventata famosa in tutto il mondo per la sua Form 2, una delle prime stampante 3D resina per applicazioni professionali in formato desktop ad utilizzare la stereolitografia laser per stampare in 3D prototipi di piccole dimensioni con dettagli estremamente accurati fin nei minimi particolari, con un prezzo decisamente accessibile.

stampa 3d multicolore stratasys e software rendering 3D keyshot

Stampa 3D: un settore in continua evoluzione

La continua ricerca da parte degli utenti professionali di soluzioni all’avanguardia per la prototipazione realistica di prodotti, spinge i produttori a migliorare continuamente i propri sistemi e ad ampliare il portafoglio di macchine e materiali con l’immissione sul mercato di nuovi prodotti che offrono prestazioni sempre più interessanti.

Stratasys ha recentemente ampliato la propria offerta di stampanti 3D a resina a seguito dell’acquisizione di Origin, produttrice di Origin One, una stampante 3D che utilizza la fotopolimerizzazione programmabile (P3) per generare parti finali in una gamma di resine che include elastomeri, trasparenti, biocompatibili.

Si tratta di un sistema pensato per la produzione con caratteristiche che lo rendono unico nel proprio segmento di mercato.

 

 

Maggiori informazioni e caratteristiche della stampante 3D a resina Origin One sono disponibili sul sito di Energy Group.

 

Stampanti 3D resina a colori: convalida Pantone per i sistemi Stratasys PolyJet

Le stampanti 3D Stratasys con tecnologia additiva PolyJet permettono di stampare in 3D con diversi materiali nello stesso lavoro di stampa, realizzando così, ad esempio, parti con componenti rigidi e morbidi insieme, oppure di creare materiali additivi personalizzati che derivano dalla miscela di resine base (materiali digitali) per simulare le proprietà fisiche, chimiche e meccaniche di moltissimi materiali industriali come, ad esempio, la gomma in diversi gradi Shore A, oltre che riprodurre migliaia di colori, sfumature e texture.

Stratasys ha reso disponibile la gamma di colori Pantone sulle sue stampanti 3D a colori e multi-materiale J55 Prime e J850 Prime. Già note per la capacità di stampare in 3D con colori estremamente realistici, queste macchine per prototipazione rapida possono utilizzare una combinazione di materiali rigidi e morbidi, opachi e trasparenti, riproducendo oltre 500.000 colori per realizzare modelli 3D accurati e di alta qualità.

stampante 3d resina stratasys polyjet - pantone
Prototipi di casalinghi stampati in resina PolyJet Stratasys con colori Pantone

L’utilizzo di Pantone Matching System (PMS) nel flusso di lavoro Stratasys è integrato nel software di stampa 3D GrabCAD, fornito in dotazione con le macchine, permettendo così ai progettisti di assegnare direttamente i colori al modello da stampare in 3D; questo rappresenta un passo avanti importante nella semplificazione del flusso di lavoro e amplia ulteriormente la già vastissima gamma di colori e materiali disponibili su questi sistemi additivi Stratasys destinati alla produzione di prototipi in resina con un realismo sbalorditivo.

Con la convalida Pantone delle stampanti J55 Prime e J850 Prime, Stratasys ha ottimizzato il processo di prototipazione, operazione che, immaginiamo, favorirà l’utilizzo della stampa 3D in resina soprattutto nell’ambito delle applicazioni di design, beni di consumo, casalinghi e similari, permettendo ai progettisti e ai produttori di parlare la stessa lingua e scegliere inequivocabilmente i colori da una tavolozza di colori Pantone senza rischiare errori.

 

Resine per stampa 3D: scarica la guida ai materiali PolyJet

 

Form 3 e Form 3L: le stampanti 3D resina di Formlabs di ultima generazione.

Formlabs ha arricchito la propria gamma con due stampanti 3D resina che hanno inaugurato una nuova era per la stampa 3D industriale in formato desktop: Form 3 e Form 3L.

Sia la stampante 3D Form 3 che la Form 3L sono basate sulla tecnologia di stampa avanzata Low Force Stereolithography (LFS) ™ di Formlabs che offre una qualità all’avanguardia e una elevata affidabilità della stampante, insieme a supporti più leggeri, sensori e avvisi avanzati, componenti della stampante sostituibili dall’utente per una facile manutenzione e vasta gamma di scelta delle resine per soddisfare differenti esigenze di utilizzo che abbracciano il settore dentale, la gioielleria e l’ingegneria.

stampanti 3d resina Formlabs
Le stampanti 3D resina Formlabs: Form 3 e Form 3L con tecnologia Low Force Stereolithography

 

Queste nuove stampanti 3D resina garantiscono un incremento della capacità e della velocità di stampa rispetto alla precedente Form 2, pur mantenendo una continuità nell’approvvigionamento dei materiali di consumo e nella compatibilità degli accessori. Infatti, la stampante 3D Form 3 utilizza le stesse cartucce di resina liquida della Form 2 oltre che gli accessori di lavaggio e finitura dei prototipi Form Cure e Form Wash. Un bel vantaggio sia per coloro che vorranno aggiungere nuove unità di stampa, sia per chi volesse passare alla nuova stampante 3D che, inoltre, offre un volume di costruzione leggermente più grande: 14.5 × 14.5 × 18.5 cm rispetto ai 14.5 × 14.5 × 17.5 cm della Form 2.

La stampante 3D resina Form 3L è progettata per permettere ad aziende e professionisti di stampare in 3D parti di grande formato in resina di qualità industriale, con un costo accessibile. Questa stampante 3D offre un volume di stampa cinque volte maggiore e il doppio della potenza laser rispetto alla Form 3, raggiungendo un volume di costruzione di 20.0 × 33.5 × 30.0 cm. La stampa 3D delle parti di grandi dimensioni è rapida grazie a due Light Process Unit (LPU) che lavorano simultaneamente per costruire parti grandi e dense. L’autonomia di stampa è aumentata dall’utilizzo di due cartucce di resina (le stesse di Form 2 e Form 3) in coppia.

Infine, Formlabs ha ampliato la gamma di resine disponibili per le sue stampanti 3D in stereolitografia con la resina Draft che permette di stampare in 3D prototipi di buona qualità più velocemente. La Draft Resin è materiale di stampa più veloce per stampanti 3D Formlabs ed è adatto per realizzare rapidamente prototipi 3D di pezzi voluminosi dal momento che lavora con un’altezza dello strato di 300 micron, mantenendo una precisione sufficiente per la maggior parte delle esigenze di prototipazione.

Entrambi i modelli Formlabs sono disponibili per l’acquisto sullo store online oppure tramite il Partner certificato per il mercato italiano Energy Group.

Scopri tutti i modelli di stampanti 3D e i Campi di Applicazione

Cerchi informazioni più dettagliate? Contattaci!









Leggi l'Informativa Privacy sul trattamento dei dati personali.

Vuoi iscriverti alla nostra newsletter? Si

Cinzia M.

Marketing and communication manager at Energy Group - Curiosa della stampa 3D, ho inziato seguirla nel 2006 avvicinandomi ai sistemi professionali Stratasys - In precedenza mi sono occupata di software CAD come technical specialist.

Potrebbe interessarti anche...

stampante 3d industriale stratasys - FOR use case - Energy Group

La stampante 3D industriale Stratasys permette a FOR S.p.A di dimezzare i tempi di set up e attrezzaggio macchina

stratasys - due pi greco

Da Service Provider a Digital Factory: il successo industriale di Due Pi Greco con la stampa 3D Stratasys

scanner 3d hexagon

Scanner 3D e metrologia industriale: strumenti fondamentali per l’innovazione digitale dell’industria

Azioni efficaci nella lotta al cambiamento climatico: il ruolo chiave della stampa 3D industriale per una produzione rinnovata e sostenibile.